Zucchine ripiene alla mortadella

untitled-design-36Ormai siamo in autunno, ma ancora ci sono gli ultimi sprazzi di estate, ci sono gli ultimi pomodori, già con mandarini e arance che fanno capolino, ci sono le ultime zucchine… E allora perché non approfittarne?
Questa semplice ricetta, che si rifà alle tradizioni della cucina Toscana, vuole rivisitare in chiave più moderna (e quindi velocizzando e semplificando) un piatto tipico estivo di Firenze e di gran parte delle città della nostra bella Toscana.
Per 4 persone abbiamo preso due belle zucchine lunghe di dimensione abbastanza grande (trovandole sono più indicate quelle tonde, ma in molte famiglie la differenza la fa solo quello che offre il mercato), che abbiamo pulito e diviso in quattro parti ciascuna in modo obliquo, svuotando l’interno (a mo’ di canoa), gettando la parte piena di semi e conservando la polpa che tritureremo per poi mettere insieme agli altri ingredienti del ripieno.
A parte si prende della buona mortadella di Bologna (circa 1 etto), triturandolo anch’essa. In una zuppiera andremo a sbattere due uova, salandole leggermente, aggiungendo la nostra mortadella e polpa di zucchina bene triturate, circa 5 cucchiai di pane grattato (meglio se quello del nostro pane secco e grattugiato al momento), 3 cucchiai di pecorino stagionato (anch’esso grattugiato al momento), olio, sale, pepe e un’aggiunta di saporoso (mix di spezie).
Mentre il forno si riscalda fino a giungere ad una temperatura di 200 gradi, prepareremo una teglia ponendo i nostri zucchini che avremo “riempito”, irrorandoli con un poco di olio evo e una spruzzata di buon vino rosso.
In circa 25 minuti il nostro secondo dovrebbe essere già pronto. Togliete dal forno ed aspettate una decina di minuti prima di servire in modo da fare calare un poco la temperatura del l’alimento che altrimenti scotterebbe il palato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *